martedì 3 novembre 2009

Spazio benessere - I consigli di Novembre


A novembre di solito siamo tristi per la mancanza di sole e il solo pensiero di affrontare nebbia e freddo ci rende anche meno disponibili ad uscire di casa. Cosi prevalgono le serate passate in casa magari davanti al camino guardando la tv e sorseggiando una bevanda calda. Riposare, rilassarsi e rallentare un po i ritmi di vita sarebbero ottimi consigli per questo mese ma non tutti riescono o possono praticare queste sane abitudini è bene quindi seguire alcuni consigli di vecchia data e comprovata efficacia per mantenere il nostro corpo e la nostra mente lontana da malesseri e malattie novembrine.



CAPELLI: UNA MASCHERA PER RIPARARE
Applicare anche 2 volte alla settimana su tutta la lunghezza e per un’ora prima del lavaggio una maschera a base di 2 cucchiai di olio di oliva, 2 cucchiai di olio di mandorle e due cucchiai di olio di semi di girasole; per profumare possiamo aggiungere 2/3 gocce di olio essenziale di lavanda.
CURIOSITA’: Tutti gli oli essenziali (scritti spesso o.e.) necessitano di una sostanza detta veicolante per liberare i loro principi attivi e renderli assorbibili da parte del nostro organismo. Essendo gli o.e. liposolubili i veicoli classici sono a base di oli possibilmente naturali, spremuti a freddo e privi di profumi e conservanti. Nell’aromaterapia, invece, l’olio essenziale vaporizza e penetra nel nostro organismo attraverso le vie respiratorie, spesso questo metodo risulta piu efficace piu profondo e piu delicato di altre somministrazioni.

CORPO: UN BAGNO PER ASCIUGARE

Se come tante donne soffrite di ritenzione idrica utile risulterà effettuare un bagno di acqua salata. Prendete 1,5 Kg di sale grosso da cucina, 4 gocce di olio essenziale di rosa e 4 di arancio dolce versateli nella vasca e restate immerse per almeno 20 minuti, il sale grosso aiutera non solo ad asciugare i tessuti ma anche a levigarli e massaggiarli. Come dopobagno potete strofinare delicatamente sulla pella dell’olio di oliva a cui avrete aggiunto tre gocce di olio essenziale di limone.
CURIOSITA’: il sale (in chimica detto cloruro di sodio NaCl) contiene sodio un oligoelemento indispensabile a piccole dosi al nostro organismo perche capace di trattenere l’acqua all’interno delle cellule, da questo si evince come il sale contenuto nella vasca richiami a se l’acqua contenuta nel nostro corpo, il principio alla base di questo meccanismo viene detto osmosi.

DENTI: EQUISETO PER SBIANCARE

Togliamo quel sottile velo giallo che si deposita regolarmente sui nostri denti soprattutto se dipendenti da fumo e caffe altrimenti poi non ci ricorderemo piu il vero colore del nostro smalto. Spazzoliamo quindi la dentatura una volta alla settimana con polvere di equiseto (o coda cavallina). Oltre ad asportare il tartaro e un ottimo rimineralizzante e previene le carie. Uomini e donne dopo i 45 anni dovrebbero praticare questa sana abitudine regolarmente almeno in questo periodo dell’anno.
CURIOSITA’L’equiseto e una piccola pianta spontanea verde a forma di alberello strutturata in tanti setti regolari che cresce lungo le sponde dei corsi d’acqua e all’ombra dei muretti lo si trova facilmente dalle nostre parti basta osservare con attenzione lungo i sentieri che percorriamo d’estate quando facciamo le scampagnate. Ricchissimo di sali minerali ed in particolare di silicio e un ottimo rimineralizzante anche per via orale, conosciuto dai tempi antichi il suo frutto veniva consumato al posto della carne.

ZAMPE DI GALLINA: MIELE E CAROTA PER LEVIGARE

Chi di noi non possiede almeno l’ombra delle zampe di gallina scagli la prima pietra!Il contorno occhi sottile e delicato invecchia rapidamente e se non lo si protegge quotidianamente con stick solari tutte le estati le zampe di gallina aumenteranno vistosamente di anno in anno. Le antiestetiche rughette degli occhi esprimono inesorabili la nostra vera eta e l’unico metodo non invasivo esistente e prevenire il loro avanzare attenuando l’inestetismo con una semplice ma molto efficace maschera. Unire ad un cucchiaio di miele due di succo di carota fresco e applicare per almeno mezz’ora l’impacco sulla zona da trattare: sciacquare e applicare due gocce di olio essenziale di rosa mosqueta, massaggiare e lasciare agire tutta la notte.
CURIOSITA’ La rasa mosqueta cresce solo in Cile e le sue potenti virtu antiossidanti e antirughe la rendono unica e speciale per migliorare l’elasticita e la rigenerazione della pelle ma la difficile estrazione del suo olio la rendono particolarmente cara e quindi anche poco conosciuta e diffusa.

Nessun commento:

Posta un commento