giovedì 9 aprile 2009

Perchè acquistare con i GAS (gruppi d'acquisto solidale)

Perché acquistare in gruppo dai piccoli produttori locali?
Per una lunga lista di vantaggi.
Proviamo a vederne i principali (tratto da http://www.arpnet.it/mente/pipol/Gruppi.html):

* scegliere prodotti locali significa in primo luogo ridurre l'inquinamento, il consumo di energia ed il traffico per il trasporto della merce. Nell'economia globale i beni viaggiano da una parte all'altra del pianeta in seguito a considerazioni economiche sul costo della manodopera e delle materie prime nei diversi luoghi. Questa calcolo economico svolto dalle aziende non tiene però conto dei costi indiretti dei trasporti che vengono scaricati sulla collettività. Tali costi comprendono l'inquinamento, l'utilizzo delle strade, l'impiego di energia fossile, gli incidenti stradali, le perdite di tempo dovute al traffico congestionato. Se tali costi venissero attribuiti direttamente su chi li genera, scopriremmo quanto incide il costo del trasporto su di un prodotto e saremmo naturalmente portati a scegliere prodotti locali. In assenza di questo sistema di attribuzione dei costi, possiamo supplire con la nostra intelligenza e preferire prodotti locali. I prodotti locali, inoltre, dovendo viaggiare di meno possono arrivare più freschi sulle nostre tavole e quindi richiedono meno conservanti.
* Un altro vantaggio nella scelta di prodotti locali è la possibilità di conoscere meglio il comportamento della ditta che produce. Spesso i gruppi d'acquisto cercano di entrare in contatto diretto con i produttori, per sapere e vedere quali sono i metodi di lavoro. E' in questo modo più difficile che un produttore adotti comportamenti che non condividiamo senza che noi lo veniamo a sapere. Lo stesso vantaggio si ha anche nella scelta di produttori piccoli, in quanto in generale una azienda piccola ha un potere di influenza minore e può essere verificata più facilmente. Si riesce in questo modo ad avere prodotti sani, e ne guadagna la salute di chi acquista. La conoscenza diretta del produttore porta anche la possibilità per il consumatore di influenzarne in modo più diretto il comportamento, sia per il tipo di prodotti, che in generale per le scelte di conduzione della attività.
* Trovarsi in gruppo per analizzare prodotti e produttori porta ad uno scambio di esperienze tra i partecipanti utile per definire insieme dei criteri per guidare le nostre scelte. Nella pratica degli acquisti collettivi inoltre si risparmia anche, in quanto il produttore si vede assicurata una certa quantità di ordini ed è quindi disposto a fare degli sconti, ed è possibile saltare il livello della distribuzione e quindi risparmiare su uno degli intermediari.
* Con lo strumento degli acquisti collettivi è possibile fornire una possibilità di sbocco a molti piccoli produttori che si trovano esclusi dai canali della grande distribuzione, che per sua natura preferisce aziende medie o grandi che possono garantire una certa produzione.
* I produttori piccoli sono in generale ad elevata intensità di mano d'opera (ore di lavoro utilizzate per un prodotto), rispetto alle aziende grandi che sono per lo più ad elevata intensità di capitale (quota di finanziamenti utilizzata per un prodotto). La scelta dei primi rispetto ai secondi è quindi uno strumento importante per creare occupazione.
* I gruppi d'acquisto vanno nella direzione della creazione di una zona di economia locale, in cui ci si scambia per lo più beni e servizi all'interno di una regione. Questo processo è un modo per marginalizzarsi rispetto all'economia globale e quindi limitarne gli effetti speculativi. In questo modo, si valorizzano varietà e tradizioni locali minacciate dalle egemonie monoculturali.

2 commenti:

  1. Salve, sto cercando di vendere il prodotto della mia azienda via online perchè dalle mie parti non è possibile farlo altrimenti. Produco arance tarocco a polpa rossa che sono veramente eccezionali ma da queste parti li vogliono comprare a 10 cent al Kg, una vergogna! Quest'anno ho pubblicato un sito, veramente ci ho pensato tardi, il 30/12/09, www.arancesantacroce.it tuttavia ancora le arance sono tutte sugli alberi ed un bel pò anche a terra. Ho pensato di scrivere a te ed anche ad altri........tento di vendere il prodotto, scusami del disturbo se non sei interessato. Gaetano

    RispondiElimina
  2. Scrivici una e-mail con tutte le informazioni riguardo al tuo prodotto a cestadiartemide@gmail.com cercheremo di risponderti il prima possibile

    RispondiElimina